Thursday, 27 November 2008

Esperimento musicale coi Duran Duran: Replica

video

Lo stesso filmato del post precedente,
ma in vero bianco e nero.


Perché questa replica del filmato? Perché mi piace di più in bianco e nero, ecco perché! Come fosse trasmesso dalla televisione slovena nel 1985. Però in una dimensione parallela in cui il bianco e nero è davvero bianco e nero, e non una indefinibilmente analogica scala di tonalità di grigio. Certo, sarebbe stato scomodo, back then, dire "ma tu hai la tivù a colori o in tonalità di grigio?" Poco elegante. Decisamente non elegante tanto quanto le trasmissioni della tivù in bianco e nero che, sebbene non fosse realmente in bianco e nero, era stilosa come se lo fosse. Ci si vestiva pensando a come rendere una volta decolorati. Pattern, losanghe, pigiami e texture completamente impossibili, a colori. Probabilmente si pensava in bianco e nero. Anche le canzoni di Mina erano scritte in bianco e nero. "Se Telefonando" ha la musica di Morricone e il testo di Costanzo, ma ciò è possibile solo perché era un Costanzo in bianco e nero. Sarebbe bello poter reinterpretare alcune epoche pulendole tramite un trattamento decolorante. Magari anche i Duran Duran avrebbero più credibilità. Però in effetti il video di "Notorious" era in bianco e nero, eppure non ha funzionato granché. No-No.

1 comment:

Anonymous said...

In effetti il Costanzo a colori è meglio se non si esprime.
S
PS torius!