Tuesday, 16 February 2010

Il mio primo giorno di lavoro

Visione soggettiva.

"Salve, mi chiamo Andrea Babich, è il mio primo giorno di lavoro qui, presso la vs. sede di Milano".
Il coniglio mi scruta, apparentemente assente, sembrerebbe congelato, non fosse per quegli impercettibili movimenti dei bulbi oculari. Forse non ha capito.
"Dicevo, sono Andrea Babich, mi avete assunto in qualità di game e level designer. Sa, quel progetto..."
Niente. Il coniglio non fiata, ha la bocca semispalancata, da cui comincia a scendere un rivolo di bava.
"Forse non l'hanno informata del mio arrivo, ma ecco, se potesse indicarmi la mia postazione di lavor..."
"BWAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!".
Scemo anch'io, a pensare che un coniglio sappia parlare. I conigli, da queste parti, pare facciano solo "BWAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!".
E già mi piace.
Ed è così (più o meno, ecco) che è cominciato, stamane, il mio primo giorno di lavoro. Nuovo lavoro. Nuova sede, nuova azienda, nuova mansione. E nuovi conigli, perché, paese che vai, conigli che trovi. Non c'è molto che io possa dire, per quanto la giornata sia stata così piena di roba nuova che da dire ce ne sarebbe eccome. Ma ,in verità, con ogni probabilità questa è l'ultima volta per mooooooolto tempo che accenno al mio lavoro su questo blog o altrove, perché si sa, anche il più junior dei game designer (cosa che io sono, e nemmeno da 24 ore!) si ritrova immediatamente un coltello ninja nella schiena, se fiata qualcosa in merito all'operato dello studio di sviluppo. Anzi, oggi mi pare di aver capito che i designer sono sotto il tiro dei pirati, mentre i coder sotto il tiro dei ninja. Devo ancora mettere a fuoco bene la questione, penso sia normale sentirsi come un pesce fuor d'acqua o un'alice attraverso lo specchio. Lo sono. E mi piace. Perché dentro me segni di fuoco, alla fin fine, oltre che di terra, e allora ben vengano il rischio del cambiamento e l'arte del rimettersi in video-gioco, con tutta l'umiltà del caso, ma anche con tutto l'entusiasmo del caso. Come andrà quest'avventura? Io conosco uno che lo sa. Ma beffardo, egli si ostina a ripetere solo "BWAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH!". Forse non favella perché ha paura dei pirati. O dei ninja. Non ho ancora capito, ma che diamine, è il mio primo giorno di lavoro!

11 comments:

Shrapnel said...

Ti odio. =)

Anonymous said...

BWAAAAAAAAAHHHHH!

Ecco svelato il mistero, Barbich! XD

Complimenti, complimenti complimenti, complimenti!! =)

CC

stefano meazza said...

chapeau!
in bocca al rabbid...

Anonymous said...

Spache su dut B.!
S
PS Il coniglio non parla perché è rimasto traumatizzato dopo un soggiorno nel controller wii. Ne ha ben donde.

Anonymous said...

Babich ti amo e ti odio. ti amo perchè ora fai parte finalmente della ubi e ti odio perchè hai mollato NRU.

Baddo said...

Chissà, forse adesso che ci lavori tu faranno uscire qualche bel gioco. BWHAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Tipo qualcosa in cui piloti navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. O un videogioco con la colonna sonora di Mark Knopfler, magari ambientato nell'universo di "The Princess Bride". O magari no, faranno uscire Splinter Cell: The Napoli Ops in cui parti senza niente e devi rubarti gli occhialini verdi.
Maestro...

Sonia said...

^__^
Ciao, non sono una patita dei videogames...in genere, vincono loro e io perdo...la pazienza,solo ti faccio i complimenti per la strafortuna di fare un lavoro che ti piace!
in....... alla balena

FantasticManOfPlastic said...

Babich, con te se ne va la voce più "gamepoweresca" delle riviste di videogiochi odierne.

mi mancherai.

Giancarlo said...

Ohhh, mi hai troppo avvisato quando hai iniziato il nuovo lavoro.
Certo che però una niubbata come questa da te non me l'aspettavo. Non hai neanche provato a usare tutto il tuo inventario sul coniglio. E, sicuramente, non ti eri neanche portato le medagliette.
Vergogna. Il primo giorno di lavoro...
JH

Salvatore Viola said...

Grande Andrea! In bocca al lupo e complimenti per la scelta ;)
Salvatore

Anonymous said...

Странно, искал совсем не это, гугл выдал Ваш сайт, и судя по всему не зря, есть что почитать! Goodwork!