Tuesday, 2 July 2013

Psychic 5 - Bunta's Theme



Un altro colpo basso dei Sultans of  SID, cioè Fabio Bortolotti e me medesimo. Un  Commodore 64 suonato via MIDI e un Game Boy dialogano e trasformano in metallo rovente un brano già di per sé incandescente di Shinichi Sakamoto. No, non Ryuichi. Shinichi. Quello delle musiche di quasi tutti i Wonder Boy. Questo però è un gioco del 1987 che si chiama Psychic 5. E che amo così tanto che ho acquistato la scheda del gioco da sala, ma questo è un argomento lunghissimo che affronterò un'altra volta. Quello di spendere soldi in schede-reliquia del passato.


E bon. Ma perché fare un pezzo che conoscono - forse -10000 persone al mondo e non, per esempio, tirar su una bella cover 8 bit di Get Lucky dei Daft Punk che fa più accessi? Perché è più interessante ambire a far conoscere la musica poco nota a potenziali estimatori che ancora la ignorano, per esempio! Idolatro i Daft Punk, ma insomma, di questi tempi li ascolti anche dal gelataio, ed è ottimo, ma se li ascolti già dal gelataio perché dovrei farteli ascoltare anch'io, che manco te li posso accompagnare con un buon gelato? Quindi via, cover di pezzi ignoti. Per pochi, sperando che diventino pochi più uno. 
Il video l'ho fatto io pasticciando con la grafica del coin-op di Psychic 5 in due serate, è carino ma poteva essere mooolto più carino disegnando più fotogrammi ex-novo. Ma il tempo lo sapete com'è.



Un segreto: se guardate il video a risoluzione 720P e tassativamente a schermo intero, vedrete magicamente apparire le linee di scansione e i distrurbi tipici dei vecchi monitor a tubo catodico. 

1 comment:

Anonymous said...

Sono un più uno!
S